lunedì 18 febbraio 2013

Sfilata Moschino S/S 2013

Rossella Jardini ci fa fare un viaggio nel passato. Siamo negli anni '60. Dopo gli anni difficili del dopoguerra le donne iniziano a capire l'importanza della moda e dello stile, abbandonati i momenti più tristi osano mettersi in mostra con abiti più particolari e questa collezione mette in evidenza uno stile più deciso, vivace, audace a tal punto da ammaliare un pubblico ormai annoiato dalla creatività di una moda sempre più competitiva. Le tonalità si alternano, dal bianco al nero e viceversa, argento, rosso, blu, arancio, giallo e rosa; stampe grafiche o floreali; profili a contrasto e soprattutto righe. I tailleur con minigonna e giacca corta di seta, cotone e pelle, miniabiti con applicazioni di grossi cristalli, giubbotti chiodo d'argento con fiori ritagliati sulla schiena, tutine gym e tute lunghe di pizzo Sangallo. Forme geometriche, minimali e a trapezio, tagli puliti e simmetrici .Soprabiti da college, mania dei famosi '60. Pettinature alla Jane Shrimpton. Accessori molto particolari, cappello da equitazione rivisitato, occhiali da sole con lenti scure e montatura bianca, orecchini e bracciali maxi, cinture e guanti con logo a vista. Borse a mano squadrate e rettangolari, bauletto o micro pochette, a cartella, sempre coordinate agli abiti. Sandali gioiello con applicazioni di cristalli e paillettes. Una collezione davvero unica e di grande stile.



 
 
 
 







 
 
 
 
 








































































































 
 
 
 
 

Rossella Jardini

3 commenti:

  1. Bella, bellissima...che devo fare?non riesco ad essere oggettiva ma tutto ciò che è Moschino per me è top!
    bacino

    RispondiElimina
  2. Bellissima La adoro!!:) ti seguo passa da me se ti va!!:)
    Anordinarylifestylebook.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. such a beautiful blog.
    wanna follow each other?

    check this out:
    www.esraestella.blogspot.com

    RispondiElimina