lunedì 1 settembre 2014

Sicilia Fashion District



Ieri sera nella piazza di Trappeto a San Giovanni La Punta (CT) si è tenuta la prima edizione del "Sicilia Fashion District".
Questo evento ha voluto premiare i giovani ospiti per le loro capacità creative, la loro voglia di fare e il loro intuito nel saper realizzare tutto made in Sicily.
Il talento dei protagonisti di questa serata è stato premiato in diversi settori: moda, arte, design, musica e cucina.
Marilena Silla ha presentato la serata in maniera brillante, mostrando al pubblico la bravura di questi artisti.

Gli ospiti premiati per quanto riguarda il campo della moda, dell'arte e del design erano:

  • Marco Strano, stilista catanese che con i suoi abiti da sposa ha messo in evidenza i tessuti e i dettagli utilizzati.









  • Fabrizio Minardo, un ragazzo ragusano che già all'età di 14 anni aveva creato una sua collezione, mostrata in una terrazza di un castello. La sua nuova collezione è innovativa; veste la donna che vuole apparire sexy, rock, casual. Riesce a mixare perfettamente i vari stili in maniera impeccabile. Lui infatti non ritiene che le sue creazioni appartengano ad un genere definito.








  • Giovanna Micali ha presentato la collezione del suo brand Agalma Medusae, caratterizzato dall'uso della pietra lavica etnea, definita dalla presenza di coralli, perle e oro.



  • Andrea Gangi, giovane catanese che si occupa della produzione di accessori in plexiglass e bottoni vintage, ha presentato la collezione del suo marchio Ibridi mostrando dei vestiti particolari. Gonne colorate, a fantasia, corte davanti e lunghe dietro con ricami in pizzo.







  • Agata Patrizia Saccone, giornalista ed esperta di moda, direttore artistico di TaoModa.



  • Flavia Finocchiaro, fiorista e allestitrice di spazi ed eventi pubblici e privati. Con il suo talento è riuscita a creare delle gonne di forme e materiali decorativi particolari con fiori inseriti al loro interno.




  • Salvo Presti, fashion designer, ha raccontato la sua esperienza nel programma televisivo Project Runway.




Ospite della serata Ivan Iurato, concorrente di Masterchef Italia 2, classificatosi 4° tra 9.000 aspiranti chef. Una persona tenace, umile e davvero in gamba.






Come vestirsi per un casting

Molte ragazze si chiedono spesso come vestirsi ai provini per i diversi casting proposti dalle agenzie di moda.
Intanto dipende da ciò che l'agenzia richiede, vale a dire se cercano ragazze per la tipologia fashion, glamour con trasparenze, bikini, intimo o nudo artistico.
Partendo da questo presupposto bisogna sempre presentarsi all'agenzia in modo educato, garbato e senza troppe pretese.
Se si vuole davvero fare colpo sul direttore e il personale dell'ente bisogna anche sapersi ben vestire perchè la prima impressione è quella che conta davvero.
Per prima cosa non bisogna mai eccedere con gli accessori e con il trucco; più semplici si è e meglio è.
Ricordiamoci che il modo in cui ci presentiamo è il nostro biglietto da visita per l'agenzia.
Se cercano ragazze che facciano da modelle o fotomodelle nell'ambito “fashion”, si richiederà un outfit sobrio, non troppo elegante altrimenti si apparirà volgari, neanche sportivo perchè non state andando ad allenarvi. Dovrete creare un look raffinato e che rappresenti il vostro stile.
L'outfit migliore è un vestitino casual e una scarpa o col tacco che non superi i 12 cm o zeppe, sempre non altissime. Ricordatevi che non state andando a ballare ma dovete affrontare un provino.
Se la tipologia è “glamour con trasparenze”, “bikini” o “intimo” potete portarvi qualcosa di sexy da casa e indossarlo nella location dove verranno scattate le foto; a volte è il cliente stesso a dirvi cosa mettere.
Quando è richiesta la tipologia “nudo artistico” cercate di essere voi stesse, siate naturali.Evitate le lampade e l'autoabbronzante.
Il trucco dev'essere leggero e non pesante; bisogna mostrare il vostro viso quindi non esagerate con la matita e l'ombretto, altrimenti sembrerete con un mascherone.
La cosa più importante è essere sempre a proprio agio, con abiti che vi rappresentino; solo così potrete far vedere all'agenzia come realmente siete.